Riguardo a “Sorella Morte”

“Laudato so’ mi’ Signore per sora nostra morte corporale, da la quale nullu homo vivente po’ scappare” (San Francesco d’Assisi) E’ una costante dell’esperienza di mistici, cabbalisti, alchimisti, il fatto che il raggiungimento dello stato mentale di connessione col divino, o se preferiamo col mistero cosmico, si ottenga nel silenzio e nell’oscurità della notte. Quelli Leggi di piùRiguardo a “Sorella Morte”[…]

Dante: “Vergine Madre, figlia del tuo figlio…”

“Vergine Madre, figlia del tuo figlio…”. E’ difficile restituire in italiano moderno la profondità esoterica e l’intensa commozione dell’elogio a Maria, che Dante mette in bocca a San Bernardo di Chiaravalle nella conclusione della Divina Commedia. I primi due versi accostano in lei i contrari (Vergine Madre, Figlia del tuo Figlio, / umile e alta Leggi di piùDante: “Vergine Madre, figlia del tuo figlio…”[…]

Gestualità e ritualità del sacro: la mistica del Graal

Poco tempo fa partecipavo ad una messa. Al momento della consacrazione, il giovane sacerdote prese l’ostia con la mano destra e d’impeto la sollevò alta sopra la testa, col braccio teso, mostrandola ai fedeli. Quel gesto mi ha fatto pensare, perché a mio parere non si confaceva alla sacralità del rito. La Chiesa infatti chiede Leggi di piùGestualità e ritualità del sacro: la mistica del Graal[…]

Due bandiere

Le bandiere francese e italiana sono simili come tipologia, ma diverse nei colori. Quella italiana deriverebbe da quella francese, portata in Italia dalle armate napoleoniche. Ma non si trattò di un’imitazione con un semplice cambio di colori: il blu sostituito dal verde. Cambiò in modo radicale anche la simbologia. Perché, sembrerà strano, entrambe le bandiere, Leggi di piùDue bandiere[…]

La Veste del Verbo

Il Sacerdote, investito di questo ruolo per il potere di una Tradizione Sacra, impone le mani sull’ostia nascosta nel calice e quindi la solleva con delicatezza e la ostende. Con quella imposizione delle mani l’ostia ha subito una profonda trasmutazione ed è divenuta la veste del Verbo ed il Verbo l’ha indossata. A Lui non Leggi di piùLa Veste del Verbo[…]

Un universo mentale

Con intensità e gradazioni diverse, dalla materia alla vita, c’è un’intelligenza diffusa e spesso silente che pervade il cosmo. C’è intelligenza nascosta nell’intimo delle pietre e dei minerali, c’è un’intelligenza silenziosa nelle piante, c’è un’intelligenza vivace negli animali, c’è nelle persone la manifestazione di intelligenza più alta che conosciamo. Che conosciamo, sì: non dobbiamo presumere Leggi di piùUn universo mentale[…]

Beatrice

Beatrice, quale appare sia nella Vita Nova che nella Divina Commedia, viene identificata fin dai primi commentatori con la Sapienza (Buti, Landino…). Questa entità femminile appare analoga ed è probabilmente derivata dall’ebraica Shekhinah, la decima delle sephirot cioè delle manifestazioni di Dio, la sua Gloria, la Sua Presenza che prende possesso del Tempio dalla porta Leggi di piùBeatrice[…]

La Danza della Vita

Scrive Sergio Conti che negli anni ’70 i paesi dell’Est, Unione Sovietica in testa, conducevano intense ricerche sui fenomeni paranormali. Lo facevano con criteri esclusivamente laici e scientifici, scevri da ogni tentazione esoterica o trascendente. Ed avevano elaborato una disciplina, la psicotronica, che si fondava su una convinzione: “La psicotronica parte dal principio che l’energia, Leggi di piùLa Danza della Vita[…]

La duplicità della Sapienza: Maria e Cristo

Egli è immagine del Dio invisibile, primogenito di tutta la creazione, perché in Lui furono create tutte le cose nei cieli e sulla terra, quelle visibili e quelle invisibili: Troni, Dominazioni, Principati e Potenze. Tutte le cose sono state create per mezzo di Lui e in vista di Lui. Egli è prima di tutte le Leggi di piùLa duplicità della Sapienza: Maria e Cristo[…]

Padre M.Kolbe e S.D’Acquisto icone di Cristo

…Per mezzo di Lui e in vista di Lui siano riconciliate tutte le cose, avendo pacificato con il sangue della Sua croce sia le cose che stanno sulla terra, sia quelle che stanno nei cieli (Colossesi 1,20) Per gli antichi il concetto di sacrificio per ottenere il favore della divinità e allontanare il male era Leggi di piùPadre M.Kolbe e S.D’Acquisto icone di Cristo[…]