Gestualità e ritualità del sacro: la mistica del Graal

Poco tempo fa partecipavo ad una messa. Al momento della consacrazione, il giovane sacerdote prese l’ostia con la mano destra e d’impeto la sollevò alta sopra la testa, col braccio teso, mostrandola ai fedeli. Quel gesto mi ha fatto pensare, perché a mio parere non si confaceva alla sacralità del rito. La Chiesa infatti chiede Leggi di piùGestualità e ritualità del sacro: la mistica del Graal[…]

Due bandiere

Le bandiere francese e italiana sono simili come tipologia, ma diverse nei colori. Quella italiana deriverebbe da quella francese, portata in Italia dalle armate napoleoniche. Ma non si trattò di un’imitazione con un semplice cambio di colori: il blu sostituito dal verde. Cambiò in modo radicale anche la simbologia. Perché, sembrerà strano, entrambe le bandiere, Leggi di piùDue bandiere[…]

LETTERA DI MOS.VIGANO’ PER IL NATALE 2020

Da …Mons. Carlo Maria Viganò Tra meno di due settimane, per grazia di Dio, si concluderà questo 2020 segnato da avvenimenti terribili e da grandi sconvolgimenti sociali. Mi sia permesso formulare una breve riflessione, con la quale rivolgere uno sguardo soprannaturale tanto al recente passato quanto all’imminente futuro. I mesi che ci lasciamo alle spalle Leggi di piùLETTERA DI MOS.VIGANO’ PER IL NATALE 2020[…]

Un universo mentale

Con intensità e gradazioni diverse, dalla materia alla vita, c’è un’intelligenza diffusa e spesso silente che pervade il cosmo. C’è intelligenza nascosta nell’intimo delle pietre e dei minerali, c’è un’intelligenza silenziosa nelle piante, c’è un’intelligenza vivace negli animali, c’è nelle persone la manifestazione di intelligenza più alta che conosciamo. Che conosciamo, sì: non dobbiamo presumere Leggi di piùUn universo mentale[…]

Un vuoto doloroso

Per l’emergenza dell’epidemia sono state chiuse le chiese. Nemmeno durante la guerra questo avvenne: c’erano i bombardamenti e gli spari ma le chiese erano aperte. Uno stato laico chiude le chiese ma lascia aperti i supermercati, chiude le chiese ma lascia uscire per jogging. Non si potevano garantire funzioni religiose con le stesse regole dei Leggi di piùUn vuoto doloroso[…]

La Danza della Vita

Scrive Sergio Conti che negli anni ’70 i paesi dell’Est, Unione Sovietica in testa, conducevano intense ricerche sui fenomeni paranormali. Lo facevano con criteri esclusivamente laici e scientifici, scevri da ogni tentazione esoterica o trascendente. Ed avevano elaborato una disciplina, la psicotronica, che si fondava su una convinzione: “La psicotronica parte dal principio che l’energia, Leggi di piùLa Danza della Vita[…]

La duplicità della Sapienza: Maria e Cristo

Egli è immagine del Dio invisibile, primogenito di tutta la creazione, perché in Lui furono create tutte le cose nei cieli e sulla terra, quelle visibili e quelle invisibili: Troni, Dominazioni, Principati e Potenze. Tutte le cose sono state create per mezzo di Lui e in vista di Lui. Egli è prima di tutte le Leggi di piùLa duplicità della Sapienza: Maria e Cristo[…]

Padre M.Kolbe e S.D’Acquisto icone di Cristo

…Per mezzo di Lui e in vista di Lui siano riconciliate tutte le cose, avendo pacificato con il sangue della Sua croce sia le cose che stanno sulla terra, sia quelle che stanno nei cieli (Colossesi 1,20) Per gli antichi il concetto di sacrificio per ottenere il favore della divinità e allontanare il male era Leggi di piùPadre M.Kolbe e S.D’Acquisto icone di Cristo[…]

Guardo il vento

Seduto nel silenzio, guardo il vento trascinare via le ore ed ascolto muta la sabbia della mia clessidra assottigliarsi sempre più. Ci sarà una mano che la girerà quando l’ultimo granello sarà sceso, altre ore si rincorreranno nuove o rimarrà immota per sempre? E se tornasse a scorrere, la sabbia ricorderà dove era prima?  

23 MAGGIO 1952

  Dunque una volta all’anno un giro di boa. Un altro anno, un altro giorno che mi avvicina all’incontro col mistero di Dio. E Questi mi sta forgiando per quel momento con affanni, preoccupazioni, dolori perché non mi rammarichi troppo di quello che apparentemente lascerò qua. Viviamo i nostri giorni come se fossimo eterni. Forse Leggi di più23 MAGGIO 1952[…]