Titanic e Costa Concordia

 

Il Titanic era ritenuto una nave inaffondabile, perché provvisto di paratie stagne trasversali lungo tutto lo scafo. Purtroppo i progettisti non avevano previsto la possibilità che il piroscafo impattasse con la fiancata contro l’iceberg e che questo l’aprisse come se fosse un apriscatole, procurando una lunga falla longitudinale che interessava molti dei compartimenti.

La tragedia del Titanic sembra non aver insegnato nulla ai costruttori di navi. La Costa Concordia infatti ha subito la stessa sorte: lo scoglio l’ha aperta con una lunga falla longitudinale, rendendo impossibile fermare l’acqua. Se l’impatto fosse avvenuto solo con la prua probabilmente la nave non sarebbe affondata. Possibile che la concezione dei compartimenti stagni sia ancora quella del Titanic? Che una nave non possa avere compartimenti longitudinali oltre che trasversali?

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.