Le “stringhe” cosmiche e la mistica

La teoria delle stringhe appartiene al campo della ricerca di una teoria del tutto, che spieghi cioè in un’unica formulazione la natura del cosmo e del tempo. Era quella che cercava Einstein. Alla base della materia non ci sarebbero particelle elementari, bensì piccole stringhe, o corde, o forse meglio membrane, con la capacità di vibrare se sollecitate. La vibrazione della membrana è un suono. A sollecitazioni diverse corrispondono suoni diversi. Un po’ come le corde di un violino. Ebbene, questi suoni costituiscono la base della materia. Questa più o meno la teoria delle stringhe.
La teoria delle stringhe è in evoluzione e già si conosce una teoria delle superstringhe e quella cosiddetta M (come mistero, secondo lo scienziato che l’ha elaborata), che ipotizza l’esistenza di un cosmo pluridimensionale a 11 o addirittura 26 dimensioni che si intersecano l’una nell’altra. Perché infatti gli elettroni sono contemporaneamente in posti diversi?
Torniamo alle stringhe. La teoria fornisce una conferma del pensiero tradizionale e cioè che tutto il cosmo ha una struttura musicale. Non solo: ogni suono emesso dalla stringa è come una parola. Ricordate Giovanni? “In principio era la Parola…”. Ricordate la Cabbalà? Tutto è stato creato da Dio con 22 suoni, corrispondenti alle 22 lettere dell’alfabeto ebraico. Da sempre i mistici hanno compreso che la materia è vibrazione, cioè Parola, ossia vibrazione intelligente emessa da un Pensiero. E’ la Parola che creò e continua a creare la materia in una perenne cascata di energia che si diffonde e torna su se stessa con vortici infiniti.
Tutto è Parola intorno a noi, tutto è mente intelligente, i cui concetti sono esplosione di energia che si condensa e nuovamente si disaggrega. Il mondo vegetale, quello animale e noi stessi siamo condensazioni di questa energia intelligente.
Rileggiamo allora cosa ho scritto in un post precedente “Angeli e demoni”, sulla preghiera ad alta voce che secondo una concezione rabbinica dà vita ad un angelo, cioè ad un’energia viva ed intelligente. Ed inchiniamoci di fronte all’assoluta potenza di cui facciamo parte.

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.