La chiesa che non vedrò mai

 

Questo è il progetto della chiesa che ho progettato per Sarrala (parrocchia di Tertenia), una località sul mare dell’Ogliastra in Sardegna. Beninteso quella croce torta che c’è sulla destra dell’edificio è esistente, non è mia.

Io ho progettato un edificio che possa diventare sacro come la montagna bicipite che lo sormonta (il Cartucceddu).

Un edificio diventa sacro se:

  • è costruito con le proporzioni che la Sapienza ha usato come mattoni dell’universo
  • le sue mura vibrano della preghiera di un popolo.

In questa chiesa si riflettono i numeri che gli antichi usavano nei loro templi, nelle loro basiliche, nelle loro cattedrali.

Ma, cambiato ormai il parroco, cronica la mancanza di soldi e di volontà, nessuno la costruirà mai.

Per progettare e realizzare un edificio sacro dobbiamo esserne degni.

Io non lo sono ancora.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *