Tedeschi ed elemosine

Jan Fleischhauer su Der Spiegel: “Come si dovrebbe definire il comportamento di una nazione che prima chiede qualcosa per lasciarsi finanziare il suo proverbiale dolce far niente e poi minaccia coloro che dovrebbero pagare se questi insistono sul regolamento dei debiti? Chiedere l’elemosina sarebbe un concetto sbagliato. I mendicanti almeno dicono grazie, quando gli si[…]

Dante e i Fedeli d’Amore -Accademia delle Arti del Disegno – 11 maggio 2018

Terzo ed ultimo appuntamento su “Dante e i Fedeli d’Amore”: non è solo la presentazione di un libro, ma un evento che coinvolge lettere, filosofia ed arte. Dopo il saluto di Cristina Acidini, Presidente dell’Accademia delle Arti del Disegno, Marco Dezzi Bardeschi introdurrà con un tema provocante e fuori dagli schemi come la sua architettura:[…]

La Chiesa cattolica scomunica i Massoni?

        In un’intervista a Famiglia Cristiana Mons. Galatino, segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana, ha dichiarato:”Nei confronti della Massoneria la Chiesa ha tenuto, da sempre e con chiarezza, lo stesso atteggiamento: tutto ciò che da singoli o gruppi attenta al bene comune a vantaggio di pochi non può essere accettato”. La frase[…]

L’Italia dopo le elezioni del 2018. Commento a caldo

  Quello che i risultati di questa girata elettorale dimostrano è che noi italiani siamo stanchi del politicamente corretto e del buonismo alla Boldrini, siamo stanchi delle parole a cui non seguono fatti. Renzi, sul quale tante speranze erano state corrisposte, paga le troppe parole rimaste senza fatti, una retorica rivelatasi vuota, parole come “speranza”[…]

Dante e i Fedeli d’Amore

        Con questo libro torno sul tema che mi è caro dei Fedeli d’Amore, le donne che non sono femmine, misteriosi destinatari dei sensi segreti della Vita Nuova di Dante. Dagli affreschi del palazzo dei Giudici e dei Notai di Firenze emergono i volti di Dante e Boccaccio, all’interno di un ciclo[…]

Moschea ed affari a Firenze

    Il no del sindaco di Scandicci, seguito dall’avallo di Renzi, ad una moschea da farsi sul territorio comunale di Firenze mi è di difficile comprensione. A parole tutti ammettono che i 30.000 musulmani fiorentini hanno diritto ad un edificio di culto, ma ogni volta che qualcuno propone un luogo dove collocarlo, ecco scatenarsi[…]